Colesterolo: valori, rischi e rimedi

Colesterolo: valori, rischi e rimedi />

Il colesterolo è uno dei principali valori del sangue da tenere sotto controllo perché, se i suoi valori non sono equilibrati, può causare seri pericoli per la nostra salute. 
Si tratta di un lipide presente in tutti i tessuti, nel sangue ed in vari distretti del nostro corpo. Come tutti i grassi, non si scioglie nell’acqua per cui, per essere trasportato nel fiume ematico, si lega ad alcune lipoproteine, le “HDL” e “LDL”, questi legami causano la distinzione fra il colesterolo buono ed il colesterolo cattivo, Il colesterolo buono, infatti, ripulisce le arterie dagli accumuli di colesterolo cattivo che si può depositare nei vasi arteriosi. 
È molto importante tenere i valori del colesterolo sotto controllo perché l’ostruzione arteriosa può causare ictus, infarti ed in generale patologie cardiovascolari che compromettono in modo importante l’intero organismo. 
I valori di colesterolo possono essere tenuti a bada tramite una corretta alimentazione; è importante conoscere quali sono i migliori cibi da assumere e quali quelli da evitare, soprattutto se già si soffre di questa problematica. 
I principali cibi da evitare sono di origine animale, in particolare quelli ricchi di grassi, come latte, burro, yogurt e formaggi. 
Da evitare il più possibile è anche il pane confezionato e le piadine perché possono contenere alti livelli di strutto.
 
Tra i cibi contenenti eccessive quantità di colesterolo rientrano anche:
-    Tuorlo d’uovo
-    Frutti di mare, come aragosta e gamberi
-    Salumi grassi
-    Formaggi grassi
-    Burro
-    Carne e pesce magri

Un’alimentazione sana dovrebbe avere un alto apporto di frutta e verdura e prediligere una cucina semplice, cuocendo i cibi a vapore, in padella o al forno, limitandosi giusto a poche gocce di olio extravergine d’oliva. Non esistono cibi miracolosi che da soli aiutano a diminuire i livelli di colesterolo, perciò è importante adattare la dieta a tale condizione. 
Per una migliore valutazione migliore della situazione bisogna considerare l’indice di rischio cardiovascolare, cioè il rapporto fra colesterolo totale e colesterolo buono HDL che per un soggetto sano deve essere inferiore a 5 per l’uomo e a 4,5 per la donna. Ad esempio, un soggetto con colesterolo totale a 250 e colesterolo buono a 85 presenta sicuramente una condizione di rischio. 

Queste sono alcune in formazioni di base sul colesterolo, valori, rischi e rimedi, ma se avete altre domande su questo argomento, non esitate a contattarci: lo staff della Farmacia San Rocco è a vostra disposizione!