Crescere con un cane in casa riduce il rischio di asma

Crescere con un cane in casa riduce il rischio di asma />

Crescere con un cane in casa riduce il rischio di asma nei bambini del 15%, è quanto dimostra una recente ricerca condotta in Svezia su oltre un milione di bambini e pubblicata sulla rivista Jama Pediatrics.
I ricercatori erano stati ispirati da precedenti ricerche che avevano dimostrato che crescere in una fattoria dimezzi il rischio di asma nei bambini, ed erano intenzionati a comprendere se questa relazione fosse valida anche per quelli che vivono con un cane in casa.

La ricerca è stata svolta incrociando le informazioni contenute in nove database nazionali. In Svezia, infatti, ad ogni persona viene assegnato un numero, il personal identity number, che consente di registrare in database nazionali tutte le visite mediche specialistiche e tutte le prescrizioni mediche, dati che poi de-identificati, sono resi liberamente accessibili ai ricercatori. Inoltre, dal 2001 anche il possesso di un cane viene obbligatoriamente registrato.

Dall’analisi di tali dati è stato possibile valutare le percentuali di bambini con almeno un genitore che possedeva un cane (o un animale da fattoria) in relazione, nel tempo, allo sviluppo di asma infantile oppure all’assunzione di medicinali per il suo trattamento. 

La questione non è ancora risolta perché, trattandosi di uno studio epidemiologico, non consente di comprendere la relazione fra il convivere con gli animali e la protezione dall’asma ed, inoltre, i risultati di questa ricerca si possono ritenere validi per la popolazione svedese e per popolazioni europee simili, ma non sono universali.
Quello che però appare evidente è che l’importante aumento delle patologie respiratorie come l’asma (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità la crescita è del 50% dei casi ogni decennio) sia dovuto principalmente all’urbanizzazione, ossia alla crescente tendenza di vivere la maggior parte del tempo in ambienti chiusi, con una scarsa circolazione d’aria, esposti a polveri ed acari e inseriti in contesti urbani con un elevato tasso d’inquinamento.

Seguiranno, perciò, altri studi in merito ma, per ora, i futuri genitori possono sapere che, se lo vogliono, avere un cane può ridurre il rischio di allergie, aiuta a fortificare il sistema immunitario ed è un amico fidato che aiuta anche a combattere lo stress!
Per maggiori informazioni su questo argomento, lo staff della Farmacia San Rocco è a tua disposizione!